Alla scala del calcio va in scena un match bellissimo, si sfidano la prima della Serie A e la quinta della Serie C. Il Pordenone approda a San Siro contro l’Inter, ma cuore è determinazione non bastano per poter superare il turno.

Il match viene deciso alla lotteria dei calci di rigore, con l’Inter che vince ad oltranza per  cinque a quattro, il Pordenone riesce per ben 120′ a tener testa all’Inter, riuscendo a tener il risultato invariato ma ciò non basta per la qualificazione.

Il Pordenone esce a testa altissima da San Siro, dopo aver creato non poche difficoltà all’Inter ed aver sfiorato per svariate volte il goal del momentaneo vantaggio.

Risultato che lascia l’amaro in bocca, ma resta la consolazione di aver tenuto testa ad una delle squadre migliori d’Europa.

Complimenti Pordenone!

Inter-Pordenone 5-4 dopo i calci di rigore (pt 0-0; st 0-0; pts 0-0, sts 0-0)

Inter (4-2-3-1): Padelli; Nagatomo, Ranocchia, Skriniar, Dalbert (35′ st Icardi); Vecino, Gagliardini; Joao Cancelo, Eder, Karamoh (23′ st Perisic); Pinamonti (1′ st Brozovic). (1 Handanovic, 46 Berni, 98 Lombardoni, 21 Santon, 20 Borja Valero, 63 Emmers, 87 Candreva). All.: Spalletti

Pordenone (4-3-2-1): Perilli; Formiconi, Stefani, Bassoli, Nunzella (11′ sts Parodi); Misuraca, Burrai, Lulli; Maza (35′ st De Agostini), Berrettoni (7’pts Ciurria); Magnaghi (12 Zommers, 7 Buratto, 14 Pellegrini, 15 Visentin, 18 Raffini, 19 Martignago, 20 Silvestro, 24 Danza, 25 Toffolini). All.: Colucci

Arbitro: Sacchi
Recupero: 0′ e 3′, nei supplementari 2′ e 1′

Sequenza rigori: Misuraca sbagliato, Brozovic realizzato, Burrai realizzato, Perisic realizzato, Magnaghi realizzato, Skriniar sbagliato, Lulli sbagliato, Gagliardini sbagliato, Stefani realizzato, Icardi realizzato, Ciurria realizzato, Vecino realizzato, Parodi sbagliato, Nagatomo realizzato.

#choosesbm #INTPOR #InterPordenone #forzaramarri #forzapordenone

RIGORE MIRKO STEFANI